botti capodanno veterinario domicilio bari cani gatti conigli

Come proteggere gli animali dai botti di Capodanno

Si avvicina la notte più eccitante dell’anno, quella che chiude un capitolo e ne apre un altro carico di speranze e buoni propositi. La maggior parte di noi sarà in giro a festeggiare o comunque a passare la serata in compagnia tra cenoni e brindisi.
Da veterinario, ma soprattutto da proprietario di due cagnoline, vi invito a prendere in seria considerazione l’argomento dei botti. Fermo restando che in caso di situazioni particolari, con animali con esigenze specifiche, potete contattarmi al 3408685648 o sulla pagina Facebook Veterinario a Domicilio Bari e valutare insieme il da farsi ed eventuale visita, proverò qui a darvi qualche consiglio.

botti capodanno veterinario domicilio bari cani gatti conigli
Campagna di sensibilizzazione contro i botti di Capodanno – Animal Amnesty

Già nel periodo di Natale e in quello che lo precede assistiamo spesso a scoppi di petardi o fuochi di artificio che mettono a repentaglio la salute dei nostri animali domestici e ancor più di quelli che vivono per strada. Per fortuna sono sempre di più le amministrazioni comunali che decidono di vietare l’uso indiscriminato dei botti, emettendo ordinanze ad hoc come hanno fatto il comune di Bari, e qualcuno della provincia. Anche se cresce la sensibilità intorno a questo tema, sappiamo che questo non basta a mettere al sicuro i nostri pelosetti. Nell’ultima notte dell’anno la concentrazione di questi fenomeni mette a dura prova l’istinto di cani e gatti: sono migliaia gli animali che ogni anno sono vittime dirette o indirette dei famosi botti della notte di Capodanno.

Questi rappresentano un motivo di forte stress per i nostri amici: ciò è dovuto alla loro soglia uditiva molto più sviluppata e sensibile di quella umana. In cani e gatti, ma anche uccelli e animali da fattoria, un botto è motivo di paura, tale da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti, finendo spesso vittime di incidenti automobilistici che mettono a rischio la loro vita e quella umana.

 

Cosa fare

Oltre a fare un appello per evitare l’utilizzo di petardi vi darò alcuni consigli su come proteggere al meglio cani e gatti a San Silvestro:

  • Tenerli in appartamento, meglio se in una stanza in penombra e quanto più isolata acusticamente possibile
  • Minimizzare l’impatto dei botti utilizzando tv ad alto volume o musica
  • Non mostrarsi troppo protettivi, noi siamo il loro punto di riferimento, non alimentiamo le loro paure!
  • Chiedere al proprio veterinario, o se siete in zona Bari e provincia anche a me (dott. Vincenzo Cicirelli medico veterinario a domicilio) consigli su integratori alimentari che possano tranquillizzare il proprio cane/gatto/coniglio prima dell’evento traumatico
  • Ricordare di microchippare il proprio cane: in caso di fuga o smarrimento sarà l’unica nostra speranza di poterlo ritrovare!

Festeggiamo l’arrivo del nuovo anno nel migliore dei modi, rispettando la natura e gli animali che tanto diciamo di amare.

Scrivi un commento